Off Tank pseudo DPS.

Solo in questa situazione il DRK può disattivare Grit, in modo da aumentare il proprio DPS.

Le rotation sono basate esclusivamente sulla combo Souleater, con i vari CD offensivi inseriti fra le skill e Bloodspiller ogni volta che è possibile.

Si ricorda inoltre che con Grit disattivato è possibile utilizzare Blood Weapon che permette di recuperare MP infliggendo danni, in modo da velocizzare il recupero della risorsa e poter impiegare più spesso le combo Souleater potenziate con Dark Arts.

Off Tank con Add.

Anche in questo caso Grit e Darkside sono attivi, assumendo che il tank in questione non ha ancora abbastanza confidenza col fight e con le proprie skill.

Quando il DRK deve tankare gli add, singolo o multipli, può tranquillamente rifarsi a quanto scritto prima, adattando le proprie rotation alle meccaniche particolari del fight.

In fase di Pseudo DPS basta che segue la rotation apposita per creare un buon quantitativo di danno. Cioè Souleater con le varie skill fuori global cooldown e le abilità da Blood Gauge.

Bismarck è un ottimo esempio di fight in cui bisogna gestire gli add che escono.

Serve questo, quello e quest’altro…

Una delle particolarità di FFXIV è la possibilità di usare skill comuni per ogni ruolo. Nel caso del Dark Knight si possono usare le skill specifiche per i tank. Rimandiamo alla guida generale per la loro descrizione e quali usare.

Roba da pro

Pompare gli attributi.

Con l’uscita di Stormblood non è più possibile modificare i propri punti statistica in fase di levelling, però è lo stesso possibile andare ad alterare i propri parametri meldando delle materie al nostro equipaggiamento.

Nella patch 4.3 all’interno della community si consiglia di migliorare gli attributi Direct Hit e Critical Hit.

Quindi a livello generale nelle corazze e nell’arma si possono mettere materie “Heavens’ Eye”, mentre a livello di accessori vanno bene le “Savage Aim”. Ovviamente questa disposizione iniziale andrà rifinita se si vorrà migliorare il proprio dps fino all’ultimo decimale.

La danza delle stance.

Utilizzando una qualsiasi classe tank a livello basilare si finisce col mantenere attiva la stance di partenza per tutta la durata del fight. Di per sé non è cosa totalmente negativa, specie se non si ha preso abbastanza confidenza con il fight in questione e si preferisca andare sul sicuro per qualche run in modo da farsi, e rompersi, le ossa virtuali.

Nei content end game di livello più elevato può invece risultare più utile riuscire a giostrarsi tra le opzioni difensive ed offensive in modo da massimizzare l’efficienza di combattimento nelle varie fasi dello scontro. Cosi come il Paladin può passare facilmente da Sword Oath a Shield Oath e viceversa, anche il Dark Knight può cambiare da una configurazione più improntata sul DPS a una votata alla sopravvivenza.
Contrariamente a quanto avviene agli altri job tank le stance del DRK non sono mutualmente esclusive, rendendo particolare la danza delle stance per questo job.

Come prima cosa da tenere a mente è che Darkside va tenuto SEMPRE attivo, sia che si tanki o che si contribuisca al DPS. L’unica cosa su cui si potrà agire è Grit, attivandolo e disattivandolo a seconda delle necessità, anche se il consumo non indifferente di MP che la sua attivazione richiede rende necessario un po’ di accortezza nella gestione degli MP.

In linea generale si può dire che Grit va attivato ogni volta che bisogna tankare add o che bisogna switchare l’aggro con il main tank se il boss sta preparando una mossa da oneshot, mentre nei momenti in cui non bisogna tenere nulla e nei dps check è possibile disattivarlo senza troppi problemi.

Esiste una scuola di pensiero secondo la quale si può disattivare temporaneamente Grit anche durante il tanking in modo da aumentare il dps.
Per quanto possa sembrare un virtuosismo allettante, in realtà è una pratica da evitare. Per prima cosa si fa notare che la gestione dell’aggro viene resa più difficile, se non si è esperti diventa fin troppo facile trovare dps che ti rubano il bersaglio. Va tenuto a mente che senza Grit la combo Souleater perde la capacità di assorbire HP rendendo più difficile la sopravvivenza.
Per questi motivi si sconsiglia di disattivare Grit durante il tanking, meglio perdere un po’ di dps e trovarsi a terra e portare al wipe generale.

Consigli vari.

  • Cercare sempre di non scendere sotto il 20% degli MP massimi in modo da avere sempre la possibilità di agire in caso di emergenza;
  • Assicurarsi sempre di avere abbastanza MP tra un pull e l’altro. Metà barra è sufficiente per un Unleash ed un paio di Unmend. L’ideale sarebbe avere ¾ degli MP totali.
  • Dere is neva ‘enuff mana! Usate sempre CD e skill che ricaricano MP non appena sono pronte. Se talvolta avete l’illusione di averne troppi, un Dark Arts eliminerà le eccedenze.
  • Blood Price ricarica MP quando si subiscono danni, ma ciò non significa restare fermi a beccarsi le AoE telegrafate perché si è a secco.
  • Il bonus al danno di Bloodspiller rende superfluo togliere Grit ogni volta che si vuole usare l’attacco.
  • Se è attivo Blood Price o Blood Weapon conviene usare Delirium per allungarne la durata e fare molti più attacchi potenziati da Dark Arts.
1 2 3 4 5 6 7 8

A proposito dell'autore

Matteo

Giocatore legacy pre 1.23 e lurker extrardinario. vanta una discreta esperienza in ambito mmorpg che parte da Lineage2 e passa per WoW, SWTOR, con punte di LOTRO, STO e TERA. Vaga solitario per le lande di Eorzea cercando di farsi riconoscere come membro a tutti gli effetti della nobilità di Ishgard con tutti i benefici feudali che ne derivano. Di tanto in tanto tortura i poveri avventurieri con poesie pessimamente scritte.

Post correlati

Please Login to comment
5 Comment threads
9 Thread replies
0 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
4 Comment authors
Daniele Di NoroFFXIV ItaliaMarco LeonardiCris Magistri Recent comment authors
  Subscribe  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Daniele Di Noro
Ospite

Non ho letto la guida ma sicuramente apprezzo chi ci ha provato e perso un po’ del suo tempo nel realizzarla, penso che se sei nelfita non punti già a massimizzate il job al 200%, quello penso arrivi dopo, soprattutto se poi decidi di dedicarti all’end game. Meglio comunque di brancolare nel buoi! 😅 poi chi si massimizza veramente un job non segue nessuna guida, se lo studia e basta, tra l’altro ogni fight ti porta a modificare spesso opening e rotation, non esiste quella “perfetta” per tutte le “occasioni”! 😉

FFXIV Italia
Ospite

Attenzione, adesso stai un pochino esagerando con la tua crociata. Ancora un po’ e prenderemo provvedimenti. – Meru

Marco Leonardi
Ospite

no, è una guida pessima, soprattutto per chi si approccia per la prima volta al job

FFXIV Italia
Ospite

Per quale motivo, Marco? E’ comunque una guida utile per i neofiti, ed è quello l’obiettivo che si prefigge. Non crediamo possa fare alcun male averla online mentre si valuta cosa ci sia, eventualmente, da cambiare. – Aelgaras

Marco Leonardi
Ospite

ok ripeto, nell’attesa, capisco che ognuno abbia i suoi impegni ecc ecc(sebbene aggiornare sta guida non ci voglia tanto XD), non sarebbe meglio toglierla?

FFXIV Italia
Ospite

Ciao Marco, la guida sarà aggiornata, dove necessario, non appena sarà possibile farlo. – Aelgaras

Marco Leonardi
Ospite

non sarebbe il caso, nel mentre che la aggiornate, di farla sparire intanto?

Marco Leonardi
Ospite

non è un aumento delle proprio difese, è una completa immunità…diciamo che è fuorviante, ma ammetto che era una precisazione eccessiva, non è sicurametne quella la parte problematica della guida

FFXIV Italia
Ospite

E diventare immuni ai danni non è un aumento delle proprie difese? – Meru

Marco Leonardi
Ospite

si errore mio, dovevo citare solo la frase ” in quanto non aumenta la difesa dell’utilizzatore, ”
in quanto nessuna delle 3 skill aumenta la difesa

Cris Magistri
Ospite

Non è errata, è vero che è più simile a Holmgang. Holmgang e Living Death impediscono all’utilizzatore di scendere sotto 1 hp, mentre Hallowed Ground gli impedisce proprio di ricevere danni.

Marco Leonardi
Ospite

volevo precisare nuovamente perchè non sono sicuro di averlo scritto che la dicitura
“La skill Living Death invece è più simile a Holmgang, in quanto non aumenta la difesa dell’utilizzatore, ma si limita a impedire che gli HP scendano sotto il valore di 1.” è errata in quanto ne holmgang ne hallowed ground hanno nulla a che fare con l’aumento della difesa

Marco Leonardi
Ospite

pagina 5, anche volendo far finta che unleash sia una mossa utile, cosa che non è, utilizarla su un singolo boss, sepprur gratis, è uno spreco di tempo, l’enmiti generata è pressocchè nulla e ritarda di un GC le mosse successive ritardando di 2.5 secodni almeno la generazione effettiva di aggro sebbene nella parte iniziale si dica “Questa guida si prefigge lo scopo di insegnare le basi fondamentali dell’uso del Dark Knight, per questo si troverà solo una spiegazione generale del funzionamento della classe, va” ad un certo punto in pagina 5 si inizia a parlare di “rotation” con errori… Leggi il resto »

Marco Leonardi
Ospite

refresh, mage ballad è morta mesi or sono(pagina due quando parlate di darkside preferirei che citaste che ottimament eun drk mantiene darkside SEMPRE attiva a meno che non ci sia un lungo periodo senza colpire il boss/a fare nulla in giro unleash, per quanto comparativa di falsh e overpower, non genera minimanete uan quanti ta di aggro decente a tenere un multipull per uno spreco di circa 1000 mp per soli 50 ptency maglio sostituirla con abyssal drain(qando la si sblocca ovviamente) che a soli 300 mp di piu crea un aggro quasi triplo(50 di unleash contro 120 di abyssal),… Leggi il resto »